4 thoughts on “(Italiano) Idrolato di rosmarino”

  1. Vi chiedo gentilmente chiarimenti sulla purezza degli idrolati. Com’è possibile che un prodotto che contiene acqua possa mantenersi senza sviluppare batteri in assenza di conservanti? Non sarebbe più sicuro l’utilizzo della corretta dose di un buon conservante tollerato bene dalla pelle e dall’ambiente? Ringrazio per la cortese risposta.

    1. Buongiorno Roberta, grazie per l’interesse.

      Si personalmente la pensiamo come lei, nel senso che non siamo dogmatici o contrari all’eventuale utilizzo di conservanti “leggeri” dove necessario.

      Anche se il nostro sogno e filosofia, soprattutto per la linea cosmetica in nuova lavorazione, sarebbe fare prodotti il più minimalistici possibile, ridurre gli ingredienti al minimo ma in dosi maggiori ed efficaci.

      Per quanto riguarda gli Idrolati di piante officinali (Lavanda, Rosmarino etc.), storicamente venivano prodotti e distribuiti puri e la maggioranza dei nostri clienti, da anni, continuano a comunicarci questa preferenza.

      Dai test abbiamo trovato un’ottima composizione nel tempo.
      Perchè non abbiamo trovato sviluppo di batteri dannosi, anche dopo anni ?
      Non lo sappiamo.
      Ipotizziamo che quel tipo di batteri non siano amanti di acqua distillata + sostanze idrosolubili di queste Pianta officinali.

      Ultimamente stanno uscendo diversi studi sul possibile utilizzo di piante officinali come conservanti per il cibo (in sostituzione di conservanti classici)
      Come esempio, sotto il link a uno degli studi (in inglese)
      https://pubs.acs.org/doi/abs/10.1021/jf049033e

      In famiglia produciamo pure la Kombucha per uso personale.
      E’ una bevanda antica a base di acqua e tè che viene fatta fermentare fuori frigo, anche in piena estate (meglio ancora temp. sopra i 24 gradi). Dunque in genere un prodotto a base di acqua non necessariamente attira batteri dannosi, anzi, la Kombucha viene spesso scelta per lo sviluppo di batteri benefici.

      Per qualsiasi domanda rimaniamo a disposizione.
      grazie ancora per la domanda interessante e buona giornata/serata.
      -Rita Cugge

    1. Si esatto, il procedimento consigliato è questo

      1Shampoo
      2Balsamo (facoltativo)
      3Asciugatura capelli (si possono lasciare anche umidi)
      4A questo punto può spruzzare l’idrolato di Rosmarino (senza poi risciacquo)

      Altri consigli (facoltativi)
      >C’è chi lo tiene in frigo e lo usa anche per rinfrescare i capelli durante la calda estate
      >E chi lo usa in combinazione con Oli tipo Argan + Essenza di Lavanda per extra protezione, reidratazione e lucentezza del capello

      -Rita

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

0
    0
    IL TUO CARRELLO
    IL TUO CARRELLO È VUOTORITORNA ALLA BOTTEGA